Rogue Legacy 2 (V.Alpha) prime impressioni

Rogue Legacy, il gioco by Teddy e Kenny Lee, torna dopo 7 anni con un look aggiornato ma con un gameplay praticamente identico al primo capitolo. Le nostre prime impressioni su un gioco ancora in fase di sviluppo capace di divertire ma che dovrà osare un po’ di più se vuole riuscire a farsi ricordare.

Rogue Legacy 2 è tecnicamente un “roguevania” ovvero un platform game con degli elementi roguelite che si ispira a Castlevania (1986). Inoltre, gli elementi “rogue” assumono qui valore di pretesto narrativo: ad ogni game over ci verrà infatti chiesto di scegliere un nuovo personaggio col quale continuare la missione, scegliendolo da una rosa di tre “eredi” del defunto eroe precedente. Ogni eroe avrà una classe differente (in questa V.Alpha possiamo sceglierne quattro) ma soprattutto dei tratti unici, dalle conseguenze spesso negative, che cambieranno radicalmente il nostro approccio al dungeon, rendendo ogni run diversamente divertente.

Ogni stanza presenta una sfida differente e delle casse da lootare.

I molti tratti caratteristici degli eroi sono logicamente uno dei principali punti di forza di un gioco che si promette di intrattenere i giocatori con buffi personaggi come un cavaliere petomane, un arciere miope, un mago pacifista, ecc… Nel primo Rogue Legacy i tratti erano 31, mentre non sappiamo quanti ve ne saranno nel secondo capitolo quando sarà ultimato, probabilmente molti di più. Purtroppo i tratti negativi sono la maggioranza e 9 volte su 10 preferirete scegliere un personaggio “base” piuttosto di dover gestire un fastidioso handicap. Speriamo che il gioco finito sarà bilanciato meglio.

Stilisticamente, Rogue Legacy 2 si mantiene fedele all’originale con una pixel art in stile cartoon aggiornata per girare ad una maggiore risoluzione sullo schermo. Questo, fa perdere al gioco un po’ di fascino rispetto al predecessore, ma il disegno molto pulito e l’ambientazione colorata e piacevole permettono comunque una buona esperienza finale. La musica è abbastanza noiosa e speriamo provvisoria.

Il prode Sir Devan, e il suo piccolo problema di aerofagia…

Gli eroi passati verranno resi immortali nella galleria di dipinti del nostro castello. Sarà possibile visitare la collezione di quadri, ma questa sezione appare (al momento) poco approfondita, dispersiva, e fondamentalmente inutile. Un vero peccato in un titolo che vorrebbe fare del concetto di “legacy” il suo vanto. La stessa idea è stata sviluppata meglio in titoli come Reigns (2016) o Hero Generations (2015).

Un po’ Shovel Knight (2014) ed un po’ Salt And Sanctuary (2016), Rogue Legacy 2 è un titolo sicuro per gli amanti dei platform game. Al momento, il suo sviluppo sembra promettere bene, ma si accusa la mancanza di nuove idee. Staremo a vedere 🙂

Prima impressione

V. Early Access - 7

7

Il gioco è ancora in fase di sviluppo. Il voto non rappresenta il giudizio finale che sarà espresso, nella recensione completa, ad uscita del gioco.

Show More

The Casual Gamer

Data stellare Marzo 2020. A causa di un virus alieno diffuso sull’intero pianeta, raggiunto lo stato di illuminazione durante la lunga quarantena in criomeditazione, nasce The Casual Gamer: ennesimo blog di recensioni di videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button